Sapiens Sapiens 13850 punti

Inferno - Incontro di Dante con i tre sodomiti


Arrivato nel punto in cui il Flegetonte si getta nel cerchio sottostante, Dante scorge tre anime che, dopo essersi staccati dal gruppo dei sodomiti, lo invitano a fermarsi. I loro corpi portano la traccia di vecchie e nuove piaghe causate dal fuoco. Virgilio esorta Dante a comportarsi cortesemente nei loro confronti perché nella vita terrena furono persone stimate e pregevoli.
Il primo presenta se stesso e i due compagni. Chi lo precede è Guido Guerra che in vita si distinse per le sue virtù civili e militari. Era nipote di Gualdrada, una nobile fiorentina, passata alla leggenda per la sua onestà e la sua pudicizia. Colui che lo segue è Tegghiaio Aldobrandi: consigliò ai Fiorentini di non ingaggiarsi nella guerra contro Siena – che portò alla disfatta di Montaperti.- ma non fu ascoltato. Il dannato che parla è Jacopo Rusticucci, un uomo politico, che fu indotto al peccato di sodomia a causa della ritrosia della moglie. Dante sarebbe volentieri sceso sulla sabbia rovente per abbracciare i tre concittadini illustri, slancio che Virgilio approverebbe, ma è frenato dal timore di ustionarsi. Esprime comunque molto dispiacere nell’apprendere delle persone dall’animo così nobili si trovino nel III girone del VII cerchio, condannate ad una simile pena. Dopo aver spiegato brevemente alle tre anime lo scopo del suo viaggio, Jacopo Rusticucci gli augura lunga vita e soprattutto fama dopo la morte. Quindi egli chiede a Dante se a Firenze si stanno mantenendo i costumi di sempre, improntati alla cortesia e alla virtù civile, visto che un altro fiorentino, arrivato da poco fra i sodomiti ha riferito una situazione molto triste. Dante, in modo molto schietto, indica come causa del cambiamento dei costumi di Firenze la presenza di nuovi immigrati dal contado che con i loro rapidi guadagni hanno creato così tanta vanità, superbia e sfrenatezza da ridurre la città in lacrime. Dopo queste parole, le tre anime esprimono stupore guardandosi una con l’altra, lodano il suo parlare franco e gli chiedono di essere ricordati sulla terra quando egli sarà ritornato fra i vivi e vorrà raccontare il suo viaggio.
Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email