Video appunto: Canto 4 Inferno - Sintesi

Canto 4 Inferno



Comprensione



Il Canto 4 è ambientato sempre al tramonto del venerdì santo 8 aprile 1300. Dopo essere svenuto, Dante si risveglia improvvisamente all'interno delle porte dell'Inferno. I due infatti hanno già superato l'Acheronte e ora si accingono a discendere nel limbo, il primo girone, in cui risiedono i bambini morti prima di essere battezzati e coloro che non riconobbero la fede cristiana, allontanandosi così da qualsiasi possibilità di salvezza.
Dante è sconcertato da questo aspetto e domanda a Virgilio se effettivamente qualcuno sia mai uscito da lì. Questi allora ricorda la liberazione degli Ebrei dell'Antico Testamento, che non avevano riconosciuto il Messia. I due, camminando, scorgono due zone: una oscura, in cui si odono solo i sospiri delle anime; e una luminosa, dove risiedono i sommi poeti nati prima della venuta di Cristo. Tra essi Dante riconosce Omero e Ovidio, salutandoli comunque rispettosamente. Successivamente i due al castello luminoso degli spiriti magni, coloro che invece si distinsero per ingegno e virtù in battaglia. Anche in questo caso l'emozione e la riconoscenza del sommo poeta è tanta. Ma benché vengano degnati di attenzioni dai pellegrini, essi sono ugualmente soggetti alla legge del contrappasso, che però è
solo spirituale: il costante desiderio di Dio.

Interpretazione



Il Limbo è l'esempio con cui Dante riesce a portare nella Commedia gli ideali di un Dio buono. Qui infatti risiedono grandi personalità che però vivono in pace e in tranquillità. La loro unica sofferenza, dettata dalla legge del contrappasso, è esclusivamente espressa tramite sospiri. Questo è anche il girone che ospita Virgilio, il quale dona per questo intensità al canto. Inoltre l'incontro con i sommi poeti e con gli spiriti valorosi consente a Dante di giungere a una questione teologica molto importante, ovvero il battesimo. Egli, confrontandosi con la sua guida, che ora più che mai può dimostrarsi esperta, mantiene comunque il suo dubbio, che porterà fino al Paradiso.