Ominide 5668 punti

Spiegazione di Virgilio


«Figliuol mio», disse ’l maestro cortese,
«quelli che muoion ne l’ira di Dio
tutti convegnon qui d’ogne paese:

e pronti sono a trapassar lo rio,
ché‚ la divina giustizia li sprona,
sì che la tema si volve in disio.

Quinci non passa mai anima buona;
e però, se Caron di te si lagna,
ben puoi sapere omai che ’l suo dir suona».

Finito questo, la buia campagna
tremò sì forte, che de lo spavento
la mente di sudore ancor mi bagna.
La terra lagrimosa diede vento,
che balenò una luce vermiglia
la qual mi vinse ciascun sentimento;

e caddi come l’uom cui sonno piglia.


Parafrasi

Il maestro disse cortesemente :”Figliolo mio, tutti coloro che muoiono in peccato mortale giungono qui da ogni parte del mondo; e sono desiderosi di attraversare il fiume , perché la giustizia divina li sprona a tal punto che il timore si trasforma in desiderio. Di qui non passa mai nessun’anima in grazia di Dio, perciò, se Caronte si lamenta della tua presenza, puoi ora ben capire che cosa significhino le sue parole”. Finito questo discorso, quel luogo buio tremò così fortemente che il solo ricordo dello spavento mi fa ancora sudare. La terra dolente produsse un vento che fece balenare una luce rossastra, che mi fece perdere i sensi; e caddi a terra svenuto come chi è vinto dal sonno.

Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email