Erectus 514 punti
Questo appunto contiene un allegato
Cosmologia dantesca scaricato 84 volte
Cosmologia Dantesca

Dante seguiva il sistema cosmologico tolemaico (dall'astronomo greco Tolomeo), il quale risultava essere caratterizzato dalla Terra al centro dell'Universo, immobile, e tutti gli altri pianeti in orbita attorno ad essa, compreso il Sole che occupava il posto della Terra.

Dante concepiva la Terra divisa in due emisferi: l' emisfero settentrionale o boreale, formato dalle terre emerse; l'emisfero meridionale o australe, formato dalle acque.

L'Inferno di Dante, si trovava nell'emisfero settentrionale, sotto la città di Gerusalemme.
Dalla terra in eccesso, nasceva la montagna del Purgatorio, che era collocata quindi nell'altro emisfero.

Il Cielo del Paradiso era diviso in: sfera del fuoco, cielo della Luna, cielo di Mercurio, cielo di Venere, cielo del Sole, cielo di Marte, cielo di Giove, cielo di Saturno, cielo delle Stelle Fisse, Primo Mobile, cielo Quieto, Empireo.

Dio era collocato nell'Empireo, ed imprimeva movimento ai cieli sottostanti. Il Primo Mobile è così detto, perché è il primo cielo a muoversi.

Hai bisogno di aiuto in Divina Commedia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email