Video appunto: Titolazioni e accenni di chimica nucleare

Titolazioni



Esempio: si suppone di aver titolato 25 ml di soluzione di acido ossalico con NaOH 0.5M e di aver raggiunto il punto stechiometrico dopo l’aggiunta di 38mL di soluzione basica. Qual è la molarità della soluzione dell’acido ossalico. È necessario calcolare le moli di NaOH aggiunte.
Si scrive allora la reazione di neutralizzazione H2C2O4+2NaOH→2H2O+Na2C2O4 Da lì calcolare le moli di acido ossalico. È possibile ora trovare la molarità dell’acido all’inizio il suo numero di moli dividendo per 25mL.
Chimica nucleare La chimica nucleare è ad esempio sfruttata nella PET. Differenze tra reazioni nucleari e chimiche: • in una reazione chimica non sono prodotti nuovi elementi, a differenza che nelle reazioni nucleari; • in una reazione chimica partecipano solamente gli elettroni, invece nelle reazioni nucleari sono coinvolte le particelle presenti nel nucleo; • in una reazione chimica vengono cedute quantità di energia relativamente piccole, a differenza che nelle reazioni nucleari; • nelle reazioni chimiche la velocità di reazione dipende da vari fattori, come concentrazione, temperatura, catalizzatori, invece la velocità di reazione delle reazioni nucleari non è influenzata da fattori esterni. Isobari= atomi con lo stesso numero di nucleoni, ossia le particelle presenti nel nucleo, ma con diverso numero atomico. Come ad esempio il potassio e il calcio 40, i quali presentano proprietà chimico-fisiche diverse. Un isotopo pesante presenta qualcosa in più.