sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Teoria Atomica-

Dalla fine del 1700 i Chimici iniziarono la ricerca di quelle Particelle piccolissime che compongono la Materia, che verranno poi chiamate Atomi.
Un Atomo è la più piccola parte di un Elemento che conserva tutte le proprietà fisico-chimiche dell’Elemento stesso; dunque un Elemento è costituito da Atomi che hanno la stessa struttura e identiche caratteristiche chimico-fisiche.

L’idea che l’Atomo fosse il costituente fondamentale della Materia fu inizialmente sostenuta nell’Ottocento.
Infatti nel 1808, John Dalton ipotizzò che la Materia fosse costituita di minuscole parti, che Dalton chiamò Atomi, un termine usato circa 2000 anni prima dal filosofo Democrito.

Inoltre John Dalton formulò una Teoria Atomica, basata sui risultati dei suoi esperimenti e articolata in quattro diversi punti:

1. La Materia è costituita di Atomi, particelle di Materia indivisibili e indistruttibili;

2. Un Elemento Chimico è formato da Atomi tutti uguali tra loro;
3. Elementi diversi sono formati da Atomi diversi (però in alcuni casi possono essere anche uguali) per volume, massa e proprietà;
4. Atomi diversi possono unirsi tra loro per formare Composti Chimici; questi Composti sono tenuti insieme da Legami Chimici.

-Le Particelle Subatomiche-

Nel corso del XVIII secolo con numerosi Esperimenti si dimostrò l’esistenza di due tipi di carica elettrica: quella positiva e quella negativa, che avevano caratteristiche opposte.

Nel 1897 Joseph Thomson indentificò, attraverso un esperimento, gli Elettroni, delle particelle con carica elettrica negativa.
L’Esperimento da lui attuato consisteva nel creare una forte differenza di potenziale elettrico tra due elettrodi, uno negativo, il Catodo, e l’altro positivo, l’Anodo; in queste condizioni si verifica un’emissione di Elettroni, che si liberano dal Catodo e vanno verso l’Anodo.

Inoltre Thomson propose il primo Modello di Atomo che presentava la presenza anche di Particelle Subatomiche, ossia corpi più piccoli dell’Atomo.
Thomson ipotizzò che l’Atomo, la cui carica complessiva era nulla, fosse carico positivamente e che al suo interno vi fossero disposti degli Elettroni di carica negativa, così che essi potessero annullare la carica positiva dell’Atomo.

Nel 1914 venne scoperta un’altra Particella Subatomica con carica positiva: il Protone.
Il Neutrone fu scoperto invece solo nel 1932.

-I Costituenti dell’Atomo-

Un Atomo è composto da Neutroni, Protoni ed Elettroni (sono detti Nucleoni i primi due, poiché stanno all’interno del Nucleo dell’Atomo); questi elementi sono di dimensioni estremamente piccole, tanto che per misurare la loro lunghezza viene usato il Picometro (10-12 m) e per la loro massa l’Unità di Massa Atomica, il cui simbolo è “u” e vale 1,66×10-24.

• Un Protone è una particella di Massa Atomica pari a 1,007276 u, e possiede una carica elettrica positiva. Viene indicato col simbolo p+.
• Un Elettrone è una particella di Massa circa 1836 volte inferiore di quella di un Protone ed è dotata di una carica elettrica negativa. Viene indicato col simbolo e-.
• Un Neutrone è una particella con carica elettrica nulla e sono indicati col simbolo n; si possono considerare come l’unione tra un Protone ed un Elettrone.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email