Ominide 43 punti

Le soluzioni

Le miscele sono classificate in omogenee e eterogenee, a seconda del grado di dispersione dei loro componenti;
le soluzioni sono miscele omogenee, possono essere solide, liquide o gassose ( un esempio di soluzione gassosa è l'aria, che è formata da più componenti indistinguibili tra loro e ben miscelati).

Le soluzioni sono composte da soluto e solvente; il soluto (quello che si scioglie) solitamente è il componente della soluzione che si trova in minore quantità, il solvente (quello che scioglio) è solitamente il componente che si trova in maggiore quantità.

L'acqua nel caso delle soluzioni acquose è sempre considerata un solvente, per esempio se prendiamo l'H2SO4 al 96% diremo che abbiamo acido solforico al 96% in acqua, nonostante l'acqua sia contenuta solamente per il 4%.

Una soluzione si dice satura quando non vi si scioglie altro soluto, se si aggiunge altro soluto ad una soluzione satura, il soluto non sciolto rimane e si deposita sul fondo, viene chiamato 'corpo di fondo' (l'esempio dello zucchero e del caffè).

Perciò per definire una soluzione non è importante solo la sua composizione ma anche la sua concentrazione.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email