Soluzioni

Soluzioni solide (leghe metalliche)
Soluzioni gassose (miscele di gas)
Soluzioni liquide
Es. NaCl in acqua

Riarrangiamento forze VdW:
Gli ioni si dissociano in acqua
I legami idrogeno si rompono
Si formano interazioni ione-dipolo

Concentrazione
Quantità di soluto contenuto in una certa quantità di solvente

Molarità (M)
(n moli)/V

Concentrazione di massa
g/litri

Frazione molare (χ)

(moli di soluto)/(moli TOT)

Parti per milione (ppm)

(mg di soluto)/(kg o l di solvente)

Molalità (m)

(moli di soluto)/(kg di solvente)

Ha dei vantaggi rispetto alla molrità: indipendente dalla T e dal V.

Percentuale in peso

(g di soluto)/(g TOT) x 100


Soluzioni sature
Soluzione nella quale si è raggiunto l’equilibrio dinamico tra soluto disciolto e soluto indisciolto (corpo di fondo).

Solubilità = conc. di soluto in una soluzione satura
Spesso la dissoluzione di solidi nei liquidi è un processo endotermico→ per il principio di Le Chatelier, all’aumentare della T, la solubilità dei solidi aumenta

Solubilità dei gas nei liquidi:
Legge di Henry

solubilità=Kpx

K= cost. di Henry, diminuisce al crescere della temperatura
px= pressione parziale del gas nella miscela gassosa sul solvente
I gas sono abbastanza solubili nei liquidi, a meno che non reagiscano col solvente per formare prodotti stabili

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email