Ominide 8039 punti

Il potenziale e la differenza di potenziale

Un corpo quando assume una carica elettrica positiva o negativa per la perdita o per l’acquisto di elettroni, si dice che è elettrizzato, che ha acquistato cioè un potenziale elettrico positivo o negativo, intendendo per potenziale l’energia elettrica che il corpo possiede in virtù delle sue cariche in eccesso o in difetto.
Quando due corpi non sono allo stesso potenziale e cioè sono elettrizzati con quantità di cariche diverse si dice che tra loro esiste una differenza di potenziale (d.d.p.), che in seguito potrà essere chiamata anche tensione e forza elettromotrice.
La d.d.p. esiste non solo tra un corpo caricato negativamente e un altro caricato positivamente, ma anche tra due corpi entrambi elettrizzati, p.e., negativamente, purché l’uno abbia densità di cariche maggiori dell’altro. Il corpo meno negativo si deve considerare positivo rispetto all’altro.

La d.d.p. è la diretta conseguenza delle forze coulombiane. Più propriamente la d.d.p. è la pressione elettrica che le forze esercitano tra due corpi diversamente elettrizzati, pressione che costringerà gli elettroni a passare dal corpo a potenziale negativo al corpo a potenziale positivo.
La d.d.p. si manifesta:
a) spontaneamente, tra due corpi in contatto che possiedono diverso numero di elettroni periferici (effetto Volta).
b) artificialmente, tra i morsetti del generatore elettrico.
Il generatore è una macchina che aspira gli elettroni da un morsetto, che diventa positivo, per addensarli sull’altro morsetto, che diventa negativo. È un trasformatore di energia di una forma qualsiasi in energia elettrica. Praticamente si hanno:
a) generatori chimici (pile e accumulatori) che trasformano l’energia chimica in energia elettrica;
b) generatori meccanici (dinamo o alternatori) che trasformano l’energia meccanica in energia elettrica;
c) generatori termici (pile termoelettriche) che trasformano l’energia calorifica in energia elettrica.
L’unità di misura del potenziale e della differenza di potenziale è il volt, il cui simbolo è V.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email