La relazione tra la tavola periodica e le configurazioni elettroniche è questa: la tavola è suddivisa in blocchi (s,p,d,f),si numerano sulla base del numero quantico n,i gruppi indicano gli elettroni di valenza. Perciò possiamo affermare che in generale le affinità delle proprietà chimiche e fisiche degli elementi di uno stesso gruppo dipendono dalla somiglianza della configurazione elettronica.
lungo la tavola periodica l’affinità elettronica aumenta da destra verso sinistra nel periodo, dal basso verso l’alto nel gruppo. perché procedendo lungo il periodo aumenta il numero atomico e di conseguenza il numero degli elettroni; ma appartenendo allo stesso livello energetico, il risultato è l’incremento delle attrazioni tra il nucleo e gli elettroni, con la conseguente diminuzione nel raggio atomico.
l’Ar ha un raggio atomico minore del Cl, perché elettroni negativi che possiede sentono gli effetti di una carica nucleare maggiore di una unità; il K ha invece raggio atomico maggiore poiché l’elettrone negativo in più occupa un’orbitale a livello energetico superiore.

i metalli hanno tendenza a formare ioni positivi perché tendono a perdere elettroni in quanto hanno bassi valori di energia di ionizzazione, quindi acquisiscono l’energia necessaria per rimuovere gli elettroni.
I non metalli formano ioni negativi per la loro tendenza ad acquisire elettroni, ovvero per la loro facilità di liberare la loro affinità elettronica.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email