Ominide 1144 punti

Tessuti ed organi delle piante


La radice


Cos’è?


La radice è una piccola ramificazione nel terreno delle piante(alberi, fiori…) e può essere anche più di una.

A cosa serve?


La radice serve a fornire il nutrimento necessario alla pianta.

Struttura


All’estremità è posta una cuffia, che protegge la radice dagli urti contro le rocce. Al di sotto di questa cuffia è situato il tessuto meristematico , il quale forma l’apice di accrescimento ,che serve alla produzione di nuove cellule. Nella zona di distensione le cellule crescono e permettono alla radice di penetrare sempre di più nel terreno. Al di sopra è posto il tessuto maturo ,composto da peli radicali , i quali permettono l’assorbimento di sostanze. L’assorbimento d’acqua avviene per osmosi, mentre i minerali penetrano nel pelo radicale. Il liquido, composto da sali minerali e acqua assorbiti dalla radice, viene chiamato linfa grezza. I vasi conduttori servono al trasporto delle sostanze in tutta la pianta. La radice è composta dal tessuto parenchimatico o corteccia della radice: insieme di cavita ,che lasciano passare l’ossigeno all’interno della pianta. Esistono vari tipi di radici: radici a fittone , cioè una radice profonda con varie ramificazioni; radici fascicolate , cioè radici con ramificazioni non profonde e radici tuberizzate, che fungono da riserva alimentare e sono molto ingrossate , tipo quelle delle patate e delle carote.

Il fusto


Cos’è?


Il fusto è un sistema di vasi conduttori con la funzione di trasportare le sostanze nutritive in tutta la pianta. Esso può essere di vario tipo, erbaceo o legnoso.

Struttura


La parte centrale è costituita dal midollo , formato dal tessuto parenchimatico di riserva , che contiene l’amido. I vasi legnosi dello xilema trasportano la linfa per tutta la pianta , essi sono costituiti inoltre da cellule morte dette lignina , le quali lo rivestono. Poi ci sono i vasi del floema, che sono dei vasi ,che trasportano la linfa elaborata ,composta da sostanze della fotosintesi ,le quali dalle foglie vengono trasportate per tutta la pianta. Questi vasi sono composti da fori , i quali permettono il passaggio della linfa : vasi cribrosi. Le cellule compagne permettono il sostenimento del metabolismo della pianta. Tra il floema e lo xilema è posto il cambio, una specie di tessuto meristematico , che produce nuove cellule per i tessuti , allargando il fusto della pianta. La protezione del fusto è garantita dall’epidermide , che da noi umani viene trasformata in sughero ,e dalla corteccia , che funge anche da riserva alimentare.

La foglia


Cos’è?


La foglia è un organo della pianta, che permette la fotosintesi clorofilliana e lo scambio di gas.

Struttura


La lamina fogliare è attaccata al fusto , essa è molto ampia ,perché cattura la luce e favorisce gli scambi di gas. Essa è ricoperta dall’epidermide , rivestita da cellule con uno strato impermeabile , cioè la cuticola.
All’interno della lamina è presente il tessuto a palizzata , formato da cellule ricche di cloroplasti , i quali servono per la fotosintesi. Al di sotto del tessuto a palizzata è presente il tessuto spugnoso, composto da cellule tondeggianti ,che permettono il passaggio dei gas. I vasi conduttori del fusto si ramificano formando una rete di nervature , che svolgono la funzione di sostegno. Sull’altra facciata della foglia sono presenti gli stomi , cioè aperture , che consentono gli scambi gassosi e la traspirazione fogliare , la quale rilascia l’acqua in eccesso assorbita dalle radici . Essa può risalire ,grazie alla coesione e all’adesione.
Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email