Ominide 6604 punti

L'azione dell'acqua


L'acqua è senza dubbio il principale agente responsabile dell'alterazione chimica. Infatti, è un buon solvente e, anche se allo stato puro è chimicamente inattiva, basta che in essa siano disciolte piccole quantità di certe sostanze perché aumenti notevolmente la sua capacità di alterare le rocce.
Per esempio, quando il diossido di carbonio presente nell'atmosfera si scioglie nell'acqua delle gocce di pioggia, si forma acido carbonico, molto reattivo; se l'acqua piovana penetra nel terreno, il diossido di carbonio presente nel suolo può ulteriormente aumentarne l'acidità, accrescendone la capacità corrosiva.
La presenza di acidi consente all'acqua di attaccare anche minerali insolubili, come il carbonato di calcio - il principale costituente di alcune rocce sedimentarie, oltre che del marmo e del calcare usati nell'edilizia - e trasformarlo in un composto solubile, il bicarbonato di calcio. In natura, nel corso dei millenni, enormi quantità di calcare vengono solubilizzate e portate via dalle acque sotterranee. L'azione di solubilizzazione esercitata dalle acque ricche di acido carbonico è all'origine dei fenomeni carsici e della corrosione di monumenti ed edifici.
L'acqua presente nell'atmosfera assorbe anche gli ossidi di zolfo gli ossidi di azoto prodotti dalla combustione di carbone e petrolio. Attraverso una serie di reazioni chimiche, questi inquinanti sono convertiti in acidi: essi sono i principali responsabili delle piogge acide, in grado di accelerare l'alterazione chimica delle strutture e degli edifici realizzati in pietra.
Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email