Video appunto: Ruolo biologico del disco biconcavo del globulo rosso

Ruolo biologico del disco biconcavo del globulo rosso



Qual è il ruolo biologico della forma a disco biconcavo del globulo rosso? I motivi sono almeno 3:
• rispetto a un ipotetico globulo rosso anomalo dalla forma sferica, la forma appiattita aumenta il rapporto superficie-volume e abbrevia il tragitto che i gas devono percorrere dal plasma alle parti più interne del citoplasma e viceversa.
L’efficienza degli scambi gassosi quindi, aumenta;
• questa forma, rispetto ad una sfera, è molto più deformabile, più flessibile, migliorando quindi la capacità di scorrimento nei vasi dal calibro ridotto, come i capillari;
• questa conformazione favorisce la formazione di “pile” di globuli rossi che sono detti rouleaux. Gli eritrociti tendono infatti ad aggregarsi per viaggiare insieme facilitando il flusso nei vasi più sottili.
Questa particolare morfologia deriva dalla stretta relazione tra plasmalemma e le proteine estrinseche ed intrinseche, a loro volta, legate al citoscheletro che impedisce all’eritrocita di assumere una forma geometricamente più rilassata, come potrebbe essere quella di una sfera; in particolare vi un reticolo parallelo alla membrana formato da filamenti di spettrina, collocati in un piano più esterno rispetto a brevi filamenti di actina. In circolo si osservano anche globuli rossi non ancora maturi chiamati reticolociti (chiamati così per il loro aspetto peculiare, dovuto alla presenza di qualche residuo di ribosoma); la loro quantità in circolo è indice di attività eritropoietica, infatti se vedo un aumento di reticolociti circolanti mi aspetto che a monte sia aumentata la produzione di globuli rossi.]