Clonazione - Pecora Dolly


Per biotecnologie si intende l'utilizzo di organismi viventi, o parti di essi, per la realizzazione di processi e prodotti utili per la società.
Esse costituiscono un grande vantaggio non solo nella vita di tutti i giorni, dal momento che molti alimenti che consumiamo derivano da processi biotecnologici (ad esempio il pane o la birra) ma anche nel campo della ricerca e della medicina.
Un esempio notevole è costituito dalla tecnica della clonazione.

Le biotecnologie consentono di ottenere copie geneticamente identiche di organismi. Il primo mammifero ad essere stato clonato è stato una pecora, Dolly, nel 1996, attraverso la tecnica, oggi in uso, del trasferimento nucleare.

Il meccanismo segue diversi step:

Si preleva una cellula somatica adulta dal corpo dell'animale da clonare (nel caso di Dolly si è trattato di una cellula mammaria) e se ne aspira il nucleo con una provetta.
Si preleva un oocita non fecondato da un'altra femmina della stessa specie e se ne elimina il nucleo.
Il primo nucleo viene inserito nella seconda cellula generando uno pseudo zigote.
Lo zigote viene stimolato a dividersi in una provetta per generare un embrione, che viene prima coltivato in vitro e poi impiantato nell'utero di una terza femmina (che diviene la madre surrogata).
L'individuo che nascerà sarà geneticamente identico a quello che aveva donato il nucleo (ed è, quindi, il suo clone).

La clonazione animale offre l'opportunità di preservare specie in via d'estinzione ma rappresenta un notevole rischio quando viene ipotizzata la clonazione umana.

Hai bisogno di aiuto in Genetica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email