Video appunto: Acido ribonucleico polimerasi

Acido ribonucleico polimerasi



L’RNA polimerasi deve legarsi al promotore che permette di comprendere il filamento che deve essere trascritto: rispetto al promotore il sito di inizio si trova sempre all’estremità 3’ di modo che l’RNA polimerasi possa sintetizzare in direzione 5’ 3’. Quindi, il filamento 3’ 5’ è il filamento stampo, l’altro è detto senso o complementare.


Il filamento complementare allo stampo viene definito complementare o senso perché la sua sequenza e la sua direzione sono uguali a quelle dell’mRNA sintetizzato, con l’unica differenza che nel DNA le uracili sono sostituite dalle timine. Gli mRNA sono perciò complementari al filamento stampo e sono uguali sia come direzione, sia come sequenza al filamento senso.
Nel promotore vi è un sito di inizio, collocato in posizione +1; in posizione -10 vi è invece una sequenza tipica dei promotori il TATA box, costituito da adenine e timine. Interessante è anche la sequenza tipica dei promotori posta in -35. La sequenza di inizio (inr) è riconosciuta da dei fattori della trascrizione (TF), delle proteine, i cui nomi sono seguiti da I, II o III in relazione all’RNA polimerasi al quale è consentito l’accoppiamento con il promotore. Esistono altri fattori della trascrizione fondamentali nella trascrizione come il TFIIB che si colloca in prossimità del TATA box, così da rendere più sicuro l’operato dell’RNA polimerasi.