Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Differenze fusto e radice


Di seguito verrà riportato un riassunto di elementi utili per riconoscere una radice in struttura secondaria da un fusto in struttura secondaria. Gli elementi tipici della radice sono:
1 - il legno è più ricco di vasi e più povero di fibre;
2 - il diametro dei vasi è maggiore;
3 - i raggi midollari sono più larghi;
4 – le cerchie annuali sono meno visibili;
5 - Minor lignificazione;
6 - parenchimi più abbondanti;
7 - tessuti di sostegno più scarsi.
Le differenze anatomiche tra radice e fusto, basandosi sulle caratteristiche della radice, sono:
1. Regolarità apice meristematico (mancano bozze fogliari e primordi
dei rami)
2. Presenza di cuffia a protezione dell’apice (nel fusto bozze fogliari)
3. Protoxilema esarco (nel fusto è endarco)
4. Rizoderma (epidermide)
5. Presenza di endodermide (nel fusto assente)
6. Disposizione regolare dei tessuti conduttori (nel fusto disposizione diversa in nodi e internodi)
7. Actinostele, solo in alcuni casi eustele (nel fusto eustele, atactostele o altro)
8. Origine endogena delle radici laterali (nel fusto origine esogena
dei rami laterali).
In ogi caso è sempre utile non soffermarsi su un solo aspetto prima di stabilire di quale tipologia di struttura si tratta: in natura si trovano numerosissime eccezioni, di conseguenza è bene valutare più parametri.

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email