Ominide 15 punti

i Protozoi sono protisti chemioeterotrofi consumatori che proliferano in ogni tipo di ambiente acquatico.
La maggior parte di essi è a vita libera (cioè non è parassita di altri esseri viventi), anche se sono presenti specie parassite sia degli animali che dell'uomo stesso come Giardia Lamblia che puo provocare forti crampi addominali e diarrea acuta.
La trasmissione della malattia avviene per via oro-fecale, con l'assunzione di acqua contaminata dalle feci di animali malati.
altri protozoi dannosi per l'uomo appartengono al genere Trypanosoma
al quale appartiene anche il protista responsabile della Malattia del Sonno, diffusa soprattutto in Africa Tropicale e trasmessa della mosca Tse-Tse.

I Protozoi sono divisi in cinque categorie diverse.

Flagellati: Protozoi che si muovano grazie alla presenza di uno o più flagelli.
a questo gruppo appartiene il Protozoo Giardia Lamblia.

Amebozoi: Protozoi caratterizzati da una grande flessibilità nella forma del corpo e dall'assenza di strutture locomotrici permanenti.
A questo gruppo appartengono le Amebe.
Buona parte delle Amebe si muove e si nutre grazie agli Pseudopodi lobati,estroflessioni temporanee che consentono di circondare le prede e inglobarle in un vacuolo alimentare.

Foraminiferi: Protozoi ameboidi dotati anche di un guscio impregnato di carbonato di calcio.

Apicomplexa: i protozoi appartenenti a questo gruppo sono tutti parassiti.
Prendono il nome da una struttura al loro interno, detta Complesso Apicale, con la quale penetrano all'interno delle cellule ospiti per poi nutrirsene.
A questo genere appartiene anche il protozoo del genere Plasmodium che provoca la Malaria.

Ciliati: protozoi in gran parte a vita libera che usano strutture dette Ciglia, usate per muoversi e nutrirsi.
Possiedono anche un'apertura dalla quale entra il cibo all'imterno della cellula.

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email