Genius 46659 punti
Il primo sistema organico di nomenclatura e di classificazione degli organismi viventi viene universalmente attribuito al naturalista svedese Carlo Linneo, che lo illustrò nella sua opera “Systema Naturae” (1735).
Il sistema è fondato sul criterio di definire ciascun organismo con un nome latino doppio: il primo termine indica il genere e viene scritto con la lettera iniziale maiuscola, il secondo la specie e viene scritto con l’iniziale minuscola.
I nomi di genere e specie vengono scritti in corsivo.
Esempi:
Zea mays → mais
Panthera leo→leone
Panthera tigris→tigre
Il genere può comprendere numerose specie affini.
Gli individui appartenenti ad una stessa specie presentano la più stretta somiglianza, sono capaci di incrociarsi tra loro e generare prole feconda. L’incrocio di individui appartenenti a specie diverse invece non produce prole oppure i discendenti non risultano fecondi. Ad esempio dall’incrocio fra il cavallo e l’asina nasce il bardotto, da quello tra l’asino e la cavalla nasce il mulo, ma sia il mulo sia il bardotto sono sterili.
Linneo inquadrò poi generi affini in un gruppo superiore, più ampio, la famiglia; famiglie affini in un ordine e ordini che presentavano caratteristiche comuni in una classe; continuò raggruppando classi affini in un phylum e i phyla simili in un regno. A queste categorie sistematiche se ne sono aggiunte altre intermedie come sottoclassi, subphylum .Le affinità strutturali diventano via via meno marcate quando si passa a organismi appartenenti a categorie superiori: individui appartenenti allo stesso ordine, ad esempio, hanno un maggior numero di caratteristiche in comune di quelli inclusi nella stessa classe. Gli organismi inclusi nelle categorie superiori spesso rispondono solo ad un piano di
organizzazione fondamentale: il subphylum Vertebrati accoglie ad esempio gli organismi caratterizzati dalla presenza, nel sistema scheletrico, della colonna vertebrale.
Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email