Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

La foglia


Dalla foglia si originano tutte le sostanze di riserva che la pianta accumulerà durante il suo ciclo vitale. La foglia è un’appendice laterale ad accrescimento determinato, perché una volta raggiunto il massimo sviluppo non si accresce più.
La principale funzione della foglia è la funzione fotosintetica, infatti la foglia è la prima struttura in cui essa avviene (la fotosintesi si compie poi anche in tutti gli altri organi verdi della pianta). Come vedremo più avanti la foglia può assumere anche altre funzioni.
Le foglie sono inserite a livello del nodo, e in base alla disposizione di esse abbiamo:
- Alterne, cioè una foglia per nodo;
- Opposte, cioè 2 foglie portate in un singolo nodo in posizione contrapposta;
- Verticillate, cioè più foglie per nodo.
Generalmente le foglie sono disposte in modo tale da permettere a massima intercettazione solare e quindi la massima efficienza fotosintetica per ogni foglia.
Le foglie si originano già pochi millimetri sotto il meristema apicale, dove prendono il nome di bozza fogliare. La foglia prevede anche la presenza di una struttura che le permetta l’inserzione sulla pianta, tale struttura è il picciolo. Se il picciolo non è presente le foglie si dicono sessili.
La foglia vera e propria prende il nome di lembo fogliare, che presenta una pagina superiore e una pagina inferiore, le quali possono essere uguali o diverse.
La connessione tra il sistema vascolare della foglia e il sistema vascolare del fusto avviene nel nodo. Il floema, che nel fusto si trova verso l’esterno, nella foglia si dispone verso il basso, mentre lo xilema che nel fusto è rivolto verso l’interno, nella foglia si dispone verso l’alto. Quindi il sistema vascolare della foglia è una continuazione di quello del fusto, che semplicemente compie una deviazione verso l’esterno.
Le foglie presentano delle differenze tra monocotiledoni e dicotiledoni. Nelle monocotiledoni sono sessili, cioè senza picciolo, e a livello del nodo abbracciano il fusto, lo avvolgono per una certa lunghezza anche lungo l’internodo, dopodiché la foglia si ripiega verso l’esterno. Tra il lembo e la guaina si posiziona la ligula, una struttura membranosa, molto importante per il riconoscimento delle diverse specie (soprattutto di cereali) anche negli stadi più giovanili. Sempre nelle monocotiledoni sono presenti le orecchiette, appendici di forme diverse poste alla base delle foglie.

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email