Genius 20106 punti

Classificazione delle piante

Il primo scienziato che ha classificato scientificamente le piante è lo svedese Linneo che, nel XVIII secolo ha studiato accuratamente le 20.000 piante conosciute allora, scoprendo che molte non erano altro che delle varietà della medesima specie e stabilendo alla fine che esse potevano essere distinte in circa 6.200 specie. Inoltre, egli stabilì che ogni pianta conosciuta avrebbe dovuto essere identificata con due nomi latini: il primo riferito al genere ed il secondo alla specie. Per fare un esempio, si può ricorrere alla pianta del trifoglio; ne esistono diverse specie, diverse per la forma delle foglie o per la tonalità del colore verde. Tutte prendono il nome di “trifolium” (= il genere), distinte poi in “ pratensis”, “alpestris” oppure “incarnatum”, ma tutte appartengono allo stesso genere di trifoglio. Questo tipo di classificazione è stato chiamato “ nomenclatura binomia”. Prima di Linneo, invece, gli studiosi dei vari paesi indicavano lo stesso tipo di pianta con nomi diversi e questo, ovviamente provocava molta confusione. Nel XIX secolo, gli studi di botanica continuarono e si arrivò a capire che di giorno ler piante prelevano anidride carbonica ed emettono ossigeno e di notte seguono il procedimento inverso. Più tardi è stato anche scoperto il meccanismo della funzione clorofilliana.
Oggi delle piante conosciamo quasi tutto: la riproduzione, la vita, ecc… e il numero delle piante conosciute si aggira su 200.000 unità. Tuttavia, esistono ancora delle limitate zone della Terra la cui flora non è conosciuta con esattezza. Per esempio, si conosce pochissimo di alcuni organismi microscopici che collocano a metà strada fra i minerali ed i vegetali: per alcuni periodi essi vivono come esseri inanimati, mentre in altri periodi, in presenza di determinate condizioni ambientali, si comportano e si sviluppano come fossero dei vegetali.
Gli istituti botanici, dotati di apparecchiature sofisticate, con l’ausilio dell’ottica, della chimica, dell’elettronica, della fisica nucleare e dell’informatica, fanno continuamente progressi nella conoscenza del mondo vegetale.
Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email