Video appunto: Terminale presinaptico

Terminale presinaptico



Le diramazioni terminali degli assoni perdono le guaine di rivestimento e danno origine a piccoli rigonfiamenti citoplasmatici denominati bottoni terminali. Al microscopio elettronico i bottoni appaiono privi di citoscheletro, mentre si osservano mitocondri e talvolta cisterne di REL, corpi multivesciolari e soprattutto vescicole sinaptiche contenenti neurotrasmettitori.
Alcune di queste vescicole fanno parte della zona attiva: sono regolarmente allineate lunga la membrana presinaptica e pronte a rilasciare il loro contenuto nella fessura sinaptica; altre poste più internamente costituiscono il pool di riserva destinato a sostituire le vescicole della zona attiva in seguito all’esocitosi.
La zona attiva della membrana è elettrondensa e detta densità presinaptica, costituite da una infrastruttura proteica responsabile dei meccanismi di allineamento e di ancoraggio delle vescicole in prossimità della membrana presinaptica. Altre proteine integrali della membrana fungono da molecole di adesione: interagiscono nella fessura sinaptica con proteine appartenenti alla membrana post sinaptica. Le pompe di recaptazione sono invece proteine di trasporto, impegnate nel recupero delle molecole di neurotrasmettitore rilasciate nella fessura sinaptica. Infine sono fondamentali canali voltaggio dipendenti per lo ione calcio.