Video appunto: Plurinuclearità degli osteoclasti e attività fagocitaria

Plurinuclearità degli osteoclasti e attività fagocitaria



La plurinuclearità degli osteoclasti è dovuta al fatto che queste cellule sono sincizi, sono cioè a loro volta formati a partire da precursori mononucleati.

Mentre gli osteoblasti si differenziano a partire da cellule mesenchimali, l’origine degli osteoclasti è diversa.
Questi ultimi provengono da un precursore emopoietico. In questa immagine si vede un osteoclasto circondato
da altri elementi ematici in via di differenziamento. In particolare, queste cellule fanno parte della linea monocito-macrofagica. La linea monocito-macrofagica è un’articolata famiglia di tipi cellulari che, a partire dal midollo osseo rosso e passando per il circolo ematico, raggiungono una varietà di tessuti incluso l’osso. Evidentemente l’osteoclasto condivide con queste altre cellule una serie di importanti caratteristiche funzionali. È interessante sottolineare ad esempio che anche i macrofagi possono presentarsi come sincizi che prendono il nome di cellule giganti da corpo estraneo, si tratta di uno stato di estrema attivazione funzionale che consente alla cellula di fagocitare particelle di volume considerevole. è evidente una porzione di osso con un singolo osteoclasto evidentemente impegnato nella distruzione della matrice sottostante, è altrettanto evidente che la cellula avanza lungo la superficie ossea man mano che agisce. Da notare anche i contorni irregolari tipici delle cellule capaci di movimento ameboide permesso da un ricco citoscheletro actino-miosinico.