Ominide 13147 punti

Membrane fotosintetiche: sono superfici contenenti pigmenti per l'assorbimento della luce, principalmente batterioclorofilla nei batteri verdi e purpurei.
Capsula: è uno strato mucillaginoso che può tenere uniti i batteri in colonie o proteggerli.
Plasmidi: sono brevi segmenti di DNA circolare che si replicano indipendentemente dal genoma cellulare. Contengono spesso geni di resistenza agli antibiotici e sono ampiamente utilizzati nella tecnologia del DNA ricombinante.
Pili: sono filamenti proteici che tengono unite tra loro le cellule.
Parete cellulare: ha un involucro rigido di mureina, un peptidoglicano, cioè un polisaccaride tenuto insieme da catene peptidiche. Nei batteri gram-positivi la parete è ispessita da ulteriori polisaccaridi e depositi proteici, mentre nei batteri gram-negativi la arete è più sottile, ma rivestita da uno strato di lipopolisaccaridi che la protegge da lisozima e penicillina.
Mesosomi: sono invaginazioni della membrana plasmatica su cui si trovano gli enzimi associati con la respirazione.

Flagello: consente il movimento della maggior parte dei batteri.
Sostanze di riserva: sono tipicamente goccioline di lipidi o granuli di glicogeno.
Membrana plasmatica: consiste di un doppio strato fosfolipidico.
Ribosomi: sono più piccoli di quelli degli eucarioti. Sono distribuiti nel citoplasma senza il sostegno del reticolo endoplasmatico.
Materiale genetico: è costituito da un doppio filamento circolare di DNA che non è racchiuso in una membrana nucleare.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email