Video appunto: Caenorhabditis elegans e drosophila melanogaster

Caenorhabditis elegans e drosophila melanogaster



In biologia la maggior parte degli studi vengono compiuti su organismi modello affermatisi grazie alle loro caratteristiche, ne sono degli esempio l’escherichia coli, la drosophila melanogaster e il saccharomyces cerevisiae. Un organismo modello, in particolare, deve avere le seguenti caratteristiche:

• deve crescere rapidamente;
• deve essere prolifico (produrre molta prole);
• deve essere facile da allevare e manipolare;
• deve possedere dimensioni e caratteristiche peculiari del genoma, la cui intera sequenza è nota;
• il suo pattern (fasi) di sviluppo deve essere ben definito;
• le scoperte fatte nell’organismo devono essere estensibili alle altre specie.

Il lievito ad esempio si replica velocemente con poche risorse, pur essendo eucariote. Fu usato per la regolazione del ciclo cellulare.
Il caenorhabditis elegans è un verme che fu usato per studi di biologia molecolare dello sviluppo. Fu scelto perché presenta solo 1000 cellule somatiche e produce molta prole. Può poi essere ermafrodito o maschio. Infine il suo piano di sviluppo è noto in tutti i particolari e il suo genoma è stato il primo di un organismo pluricellulare ad essere sequenziato.
La drosophila melanogaster è stata importante per gli studi di genetica e per la biologia molecolare dello sviluppo. La drosophila si sviluppa infatti 9 giorni e la sua struttura è stabilita da geni architetto, che furono individuati per la prima volta in questo animale.