Ominide 13 punti

I batteri


I batteri sono delle forme di vita molto antiche e rappresentano la maggior parte delle monere. Sono procarioti, per tanto si riproducono per scissione binaria. Hanno forme diverse, in base alle quali prendono nomi differenti: cocchi a forma sferica, bacilli a forma di bastoncino, spirilli a forma di elica o spirale, vibrioni a forma di virgola. Vivono isolati o formano aggregazioni visibili anche a occhio nudo, le colonie. Si trovano in diversi ambienti e sono capaci di trasformarsi in strutture resistenti e leggere, le spore. Queste vengono trasportate nell’aria e favoriscono la propagazione del batterio. Appena ritrovano condizioni favorevoli, germinano cioè si trasformano in batteri. I batteri per la riproduzione utilizzano i pili (coniugazione). Nel loro citoplasma possiedono i plasmidi, anelli di DNA. Per muoversi utilizzano i flagelli, lunghi cavi. Quando un batterio muore, rilascia il proprio DNA che viene inglobato da altri batteri (traduzione). I batteri possono essere:
- aerobi (sfruttano l’ossigeno),
- anaerobi (non sfruttano l’ossigeno),
- anaerobi facoltativi (sfruttano o meno l’ossigeno),
- autotrofi si dividono in:
• fotosintetici (traggono energia dalla luce)
• chemiosintetici (traggono energie da sostanze inorganiche)
- eterotrofi si dividono in:
• parassiti (patogeni)
• saprofiti (de compositori di sostanze organiche morte)
• simbionti (vivono in simbiosi con altri organismi)
Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017