Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

I batteri propionici

Il loro nome deriva dal fatto che fermentando gli zuccheri o l’acido lattico producono acido propionico.
Sono batteri Gram+, asporigeni, anaerobi, non dotati di movimento, con forma variabile (da bacillo a cocco, a V, a Y). Sono mesofili e prediligono pH neutro.
Provengono principalmente dal rumine degli animali, sono diffusi con l’impiego degli insilati. I batteri propionici fermentano sia zuccheri semplici (come galattosio, glucosio, fruttosio), disaccaridi, e trisaccaridi, inoltre possono utilizzare anche l’acido lattico.
La produzione di gas anche se abbondante è inferiore ai clostridi.
Glucosio -> Acido propionico + Acido acetico + Anidride carbonica
Acido lattico -> Acido propionico + Acido acetico + Anidride carbonica + Acqua
Anche questi batteri sono responsabili del gonfiore tardivo dei formaggi, e sono responsabili delle occhiature nei formaggi. La presenza di questi batteri in certi formaggi conferisce particolari caratteristiche organolettiche che caratterizzano la tipologia di formaggio (es. Emmental), mentre una eccessiva loro proliferazione in altri formaggi è dannosa (es. nei formaggi grana).

Importante nel settore caseario è il Propionibacterium freuderechii, tipico della produzione dell’Emmental e di altri formaggi simili.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email