pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Tiamina o b1

La tiamina è costituita da un anello pirimidinico e uno tiazolico entrambi sostituiti e uniti da un ponte metilenico. Per azione di NaSO3 viene scissa nelle sue due componenti, mentre per azione di K3Fe(CN)6 viene ossidata a tiocromo.
Nel lume intestinale la tiamina può presentarsi libera o sotto forma di fosfoesteri; questi ultimi vengono idrolizzati dalle fosfatasi prima di essere assorbiti. L’assorbimento a concentrazioni fisiologiche è attivo. Una volta assorbita viene trasportata dagli eritrociti in forma libera o fosforilata, e dal plasma in forma libera o come tiamina-monofosfato. Nei tessuti viene poi fosforilata nella forma attiva come coenzima. La quantità in eccesso è defosforilata ed eliminata con le urine.
L’emivita è di 9-18 giorni nel corpo umano ne troviamo max 100 g.
Le reazioni a cui partecipa come coenzima (TPP) sono:

Per la valutazione biochimica si procede facendo avvenire la trasformazione dello xilulosio e ribosio in sedoeptulosio e G3P per mezzo della transchetolasi in due campioni di sangue. Solo una provetta è stata addizionata di TTP. La rilevazione viene fatta poi mediante spettrofotometro. In carenza alimentare di tiamina la sintesi dell’enzima transchetolasi avviene ma la conversione dell’apoenzima nella forma attiva è inibita. Solo l’aggiunta esterna della vitamina permette quindi il procedere della reazione. In fine il rapporto della somma dei valori con e senza TPP aggiunto forniscono indicazioni di carenze nel caso in cui il valore superi 1,25.
La deficienza alimentare di tiamina può essere provocata da un alto rapporto carboidrati/grassi nella dieta, alcol, sport eccessivo, uso di diuretici, fattori stagionali e cibi conservati in modo inappropriato.
La quota raccomandata è 1.2 mg/die per gli uomini e 1.1 mg/die per le donne. Questa vitamina abbonda nel prosciutto crudo, carne di maiale e farina integrale di frumento.
La tipica malattia dovuta alla carenza di B1 è il Beri-beri frequente nel sud- est asiatico. Può essere secco o umido. Nel primo caso abbiamo una mancata presenza di riflessi a livello delle braccia e del ginocchio, nel secondo caso si ha un accumulo di liquidi a livello polmonare. I sintomi sono reversibili.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove