Ominide 1660 punti

La risorsa più importante

Tra tutte le risorse naturali,l’acqua è la più importante: senz’acqua non c’è vita.
Un uomo ha bisogno di consumare in media 1,5 litri di acqua al giorno per sopravvivere,e quattro giorni senz’acqua sono sufficienti per provocarne la morte.
L’acqua è necessaria per irrigare i campi,per garantire lo svolgimento delle attività industriali,per lavarsi,ma anche per attrezzare parchi e giardini di fontane,laghetti artificiali.
All’acqua non si può rinunciare.
L’acqua ricopre il 71% della superficie terrestre e costituisce una risorsa rinnovabile.
Ma la maggior parte di acqua presente sul pianeta è troppo salata per essere usata.
L’acqua dolce è per lo più presente in ghiacciai o falde acquifere molto profonde e difficilmente raggiungibili.
Oltre a essere scarsa e poco accessibile,l’acqua è spesso inquinata a causa delle attività umane o per carenza di igiene e impianti fognari adeguati.

L’acqua inquinata è il primo fattore di mortalità nel mondo.

La ripartizione dell’acqua nel mondo

Oggi un miliardo e mezzo di persone nel mondo non ha accesso all’acqua potabile. Questo perché non è equamente distribuita sul pianeta. Numerose aree del mondo soffrono di stress idrico. Si tratta di regioni dal clima arido,dove il volume delle precipitazioni è scarso e non c’è disponibilità sufficienti di acqua.
Le regioni aride sono collocate per la maggior parte lungo i tropici,ma esistono anche zone aride fredde,situate all’interno del continente americano e di quello asiatico.
L’acqua è dunque ripartita in modo ineguale. Ciò non dipende solo dal clima ,ma anche dalle disponibilità dei vari paesi: i più poveri non hanno attrezzature adeguate per rifornirsi di acqua, né per depurarla.

Una domanda crescente di acqua

Impiega per irrigare,produrre,bere e lavare,l’acqua è la più usata delle risorse del pianeta.
A causa della crescita della popolazione e dello sviluppo dell’agricoltura e dell’industria,dall’inizio del Novecento il consumo di acqua è aumentato di circa sette volte.
Con i consumi sono aumentati anche i livelli di inquinamento delle acque nel mondo.
Questo bene naturale e inesauribile è gravemente in pericolo,poiché rischia di contaminarsi e di non essere sufficiente a soddisfare i bisogni di tutti.

Il pericolo di stress idrico non riguarda solo i paesi più poveri,ma anche i paesi ricchi,poiché a causa di un uso eccessivo e di gravi sprechi le falde freatiche vengono consumate più in fetta di quanto non riescono a ricostruire.
E’ necessario elaborare soluzioni che consentono una più equa distribuzione della risorsa,riducendone gli sprechi e proteggendola dall’inquinamento.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email