Video appunto: Acetilcolina - Struttura chimica

Acetilcolina



Classificazione: nt a basso peso molecolare
Rilasciato da: assoni dei motoneuroni al livello della placca neuro-muscolare, dai neuroni pre-gangliari del sistema nervoso autonomo e dai neuroni post-gangliari del sistema parasimpatico, nel sistema nervoso centrale dai parte dei nuclei colinergici responsabili della veglia, quali il nucleo basale Meynert, la benderella diagonale di Broca e i nuclei del setto e dalla corteccia settale
Funzione: nel sistema nervoso centrale, l’acetilcolina media i processi cognitivi, risultando fondamentale per l’apprendimento e la memoria; in periferia, è fondamentale per la contrazione muscolare.


Sintesi: l’acetilcolina è sintetizzata in una reazione catalizzata dall’enzima colina acetilassero-transferasi (CAT), che rappresenta un marker caratteristico dei neuroni colinergici. In questa reazione, l’enzima CAT media il trasferimento del gruppo acetifico dell’acetil-coenzima-A alla Colina, con formazione di ACH. Dopodiché il neurotrasmettitore viene trasportato dal citoplasma e impacchettato alle vescicole sintetiche ad opera di un trasportatore vescicolare
Re-up-take: avviene secondo due modalità: la semplice diffusione dell’ACHE, che avviene in tempi più lunghi e non è molto efficace; la metabolizzazione tramite l’acetilcoli-esterasi (ACHE), un enzima presente nella fessura sintetica, che scinde il neurotrasmettitore in colina e acetato, interrompendone così l’azione.
Inoltre, la degenerazione dei neuroni colinergici al livello del sistema nervoso centrale è associata alla malattia Alzheimer.