Ominide 17058 punti

I tipi di movimento del corpo


I tipi di movimento più comuni sono descritti qui di seguito. Leggendo le descrizioni seguenti si può provare a dare la dimostrazione di ogni movimento:
• La flessione è un movimento che fa diminuire l’angolo dell’articolazione e fa avvicinare due ossa. La flessione è caratteristica delle articolazioni a troclea (piegamento del ginocchio o del gomito).

• L’estensione è l’opposto della flessione, quindi è un movimento che fa aumentare l’angolo, o la distanza, tra due ossa o tra due parti del corpo (estensione del ginocchio o del gomito). Se l’estensione è superiore a 180° (come quando si inclina il capo o il tronco posteriormente, così che il mento sia orientato verso il soffitto) è detta iperestensione.
• La rotazione è il movimento di un osso attorno al suo asse longitudinale . La rotazione descrive il movimento dell’atlante attorno al dente dell’epistrofeo (come quando si scuote il capo per dire «no»).
• L’abduzione è l’allontanamento di un arto (generalmente sul piano frontale) dalla linea mediana, o dal
piano mediano, del corpo (figura 5.12d). Il termine vale anche per il movimento di apertura a ventaglio delle dita quando si distanziano tra loro.
• L’adduzione è il contrario dell’abduzione, quindi è il movimento di avvicinamento degli arti alla linea mediana del corpo.
• La circonduzione è una combinazione dei movimenti di flessione, estensione, abduzione e adduzione che si osserva comunemente nell’articolazione della spalla. L’estremo prossimale dell’arto è fermo, mentre l’estremo distale si muove in modo circolare. L’arto nel suo insieme descrive un cono .
Alcuni movimenti non rientrano in nessuna delle precedenti categorie e avvengono soltanto a livello di poche articolazioni.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email