Video appunto: Scoperta del materiale genetico

Scoperta del materiale genetico



Gli esperimenti fondamentali che hanno condotto alla scoperta del materiale genetico sono le osservazioni di Miescher, gli esperimenti di Griffith, di Avery, McLeod e McCarty e di Hersey e Chase. Infine l’esperimento di Fraenkel-Conrat dimostrò che anche l’RNA è una molecola depositaria dell’informazione.

Chi ha scoperto il DNA?
L’acido deosossiribonucleico (DNA) è stato isolato per la prima volta nel 1860 da Miescher che comprese che nelle cellule vi era una componente con proprietà diverse da quelle delle proteine e dei lipidi: tale componente, il DNA, è infatti acido e contiene del fosforo. Chiamò questa sostanza individuata nucleina perché presente nel nucleo delle cellule.
L’esperimento di Griffith del 1928 condotto su degli streptococcus pneumoniae permise di scoprire l’esistenza di un principio trasformante di natura chimica ignota, capace di trasferire informazioni biologiche da un batterio all’altro. Griffith stava infatti cercando di sviluppare un vaccino per la polmonite, cercò quindi di studiare gli streptococchi che possono essere di due ceppi differenti:
• il ceppo R crea delle piccole colonie rugose (rough) che presentano una superficie punteggiata;
• il ceppo S crea delle grandi colonie lisce (smooth).