Kanakin di Kanakin
Eliminato 1338 punti

Lo scheletro, cioè l'insieme delle ossa del corpo umano, è costituito da circa 206 elementi, di cui otto appartengono al cranio, 14 alla faccia, 26 alla colonna vertebrale (che nel loro insieme costituiscono lo scheletro assile) oltre a 24 costole, lo sterno, 64 ossa degli arti superiori, 62 elementi degli arti inferiori (che formano nel loro insieme lo scheletro appendicolare), oltre a 6 ossicini dell'udito e dell'osso ioide.
Il movimento di traslazione del corpo è consentito dagli arti, in particolare quelli inferiori; altri movimenti sono necessari per mantenere l'equilibrio, per afferrare e masticare il cibo, per stare in posizione eretta e così via. In tutti i movimenti le ossa, che sono rigide, non mutano forma, bensì le loro posizioni relative nei punti in cui sono collegate l'una all'altra, vale a dire nelle articolazioni.
Le articolazioni sono variamente congegnate in modo da consentire tutti i movimenti necessari o, in alcuni casi, da saldare perfettamente le ossa tra loro. Per esempio le articolazioni delle falangi permettono soltanto la flessione delle dita, indispensabile per chiudere il pugno, e ľestensione, necessaria per aprirlo; non consentono invece di rovesciare le dita alľindietro, verso il dorso della mano.

Si definiscono sinartrosi le articolazioni fisse che non consentono movimenti, ne sono un esempio le suture delle ossa craniche; le anfiartrosi, le articolazioni semimobili, che consentono cioè scarsa mobilità, come accade nelle vertebre che compongono la colonna vertebrale; diartrosi, le articolazioni che permettono ampi movimenti come quelle tra scapola e omero nella spalla.
Nelle articolazioni mobili le superfici articolari sono tenute a contatto da un manicotto fibroso, detto capsula articolare, rivestito alľinterno da una membrana sierosa che, producendo il cosiddetto liquido sinoviale, lubrifica le superfici articolari e riduce ľattrito, proteggendole così dall'usura. Il compito di rinforzare la capsula e mantenere unite le ossa dell'articolazione durante i movimenti è demandato ai legamenti di tessuto connettivo fibroso che vanno da un'epifisi all'altra, generalmente alľesterno della capsula articolare.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze