Ominide 13 punti

Le prove scientifiche dell’evoluzione

L’evoluzione può essere dimostrata attraverso numerose prove e osservazione provenienti da diversi campi scientifici.
Sulla terra possiamo trovare diverse specie che sono il risultato di un percorso evolutivo cominciato milioni di anni fa.
Alcune evidenze sono di natura geologica, come la documentazione fossile che mostra come i progenitori di alcune specie siano molto antichi.
Se si analizza la documentazione fossile si può osservare che gli organismi, con l’andare del tempo, si evolvono diventando sempre più complessi e più conformi all’ambiente che li circonda.
I più antichi fossili, per ora ritrovati, risalgono a circa 3,5 miliardi di anni fa e sono procarioti.
I primi organismi eucarioti vengono invece collegati a soli 2 miliardi di anni fa e quelli pluricellulari a 800 milioni di anni fa.
Da questo si può dedurre che l’evoluzione avviene in tempi molto prolungati.

Una cosa, secondo me, molto interessante è che ancora oggi ci sono degli organismi con delle caratteristiche intermedie tra: Pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi.
Questi fossili sono quindi un possibile anello di comunicazione tra presente e passato.
Altre prove che si possono riscontrare a sostegno dell’evoluzione derivano dall’anatomia comparata, la scienza che studia e confronta l’anatomia dei differenti gruppi animali e delle divere specie.
Questa disciplina viere ritenuta molto utile visto che molte specie con una simile anatomia risalgono spesso da un solo antenato. Possiamo quindi parlare delle strutture omologhe, come per esempio i vertebrati, che pur presentando grandi differenze nella forma e nella funzione di alcuni arti, sono caratterizzati da un modello anatomico comune a tutti i gruppi. (Gli arti anteriori nei rettili, negli uccelli e nei mammiferi hanno gli stessi elementi scheletrici)
Altre conferme possiamo trovarle nell’embriologia comparata, cioè dal confronto tra gli embrioni dei vertebrati nei primi stati dello sviluppo.
E infine anche la biologia molecolare, che compara il grado di similitudine del patrimonio genetico di specie diverse.


A cura di Laura

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email