Video appunto: Osteoclasti e riassorbimento osseo

Osteoclasti e riassorbimento osseo



La seconda, e ancora più significativa, differenza rispetto agli altri connettivi è che l’osso possiede anche cellule specificamente dedicate alla demolizione di tessuto. Questo fenomeno viene chiamato riassorbimento osseo. Le cellule
responsabili dell’erosione della matrice ossea si chiamano osteoclasti.
In questo schema possiamo vedere osteoblasti epitelioidi che depositano osteoide, più sotto nella matrice mineralizzata si notano osteociti accolti nelle loro lacune. Si può notare anche l’osteoclasto. La cellula è voluminosa e presenta numerosi nuclei. Come nell’osteoblasto, anche qui la porzione di citoplasma più prossima alla superficie dell’osso rappresenta la zona attiva della cellula. In
particolare, la membrana si presenta arruffata con numerose increspature ed invaginazioni. Tra orletto arruffato ed osso è possibile osservare un avvallamento, apparentemente vuoto, chiamato lacuna di Howship. Tale lacuna è il risultato della erosione dell’osso operata dall’osteoclasto. Altro dettaglio istologico che può essere spiegato è la natura e l’origine del canalicolo osseo. I canalicoli, in senso stretto non sono costruiti, sono dovuti alla persistenza dei prolungamenti citoplasmatici che collegano le cellule tra loro e impediscono la formazione di osso nella zona occupata dai prolungamenti stessi.