Video appunto: Metodologie di trasporto, endocitosi ed esocitosi

Metodologie di trasporto, endocitosi ed esocitosi



Quello che segue è un elenco delle metodologie di trasporto:
• la diffusione semplice è il passaggio di piccole molecole, come gas, acqua (osmosi), sostanze lipidiche e apolari, attraverso il doppio strato di fosfolipidi e avviene secondo il gradiente di concentrazione;
• la diffusione facilitata è tipica di sostanza polari, come zuccheri e amminoacidi, o cariche.
Sono necessari canali e proteine di trasporto. Anche in questo caso è un trasporto passivo e quindi secondo il gradiente;
• il trasporto attivo richiede energia e può essere:
◦ uniporto: se viene spostata una sostanza in una direzione;
◦ simporto: se vengono spostate due sostanze nella stessa direzione;
◦ antiporto: se vengono spostate due sostanze in direzioni opposte, come nella pompa sodio-potassio. Questi ultimi due sono esempi di cotrasporto.

Endocitosi e esocitosi: Una cellula può ingerire o secernere macromolecole o particelle per mezzo di vescicole che si formano per strozzatura della membrana e che poi penetrano nella cellula (endocitosi), oppure che si fondono con la membrana per liberare all’esterno il loro contenuto (esocitosi). L’endocitosi può essere: fagocitosi se vengono inglobate grosse particelle solide o cellule intere o pinocitosi, nel caso di sostanze liquide.