Video appunto: Fattori predisponenti la protrusione dei visceri addominali

Fattori predisponenti la protrusione dei visceri addominali



A seguito di sforzi ingenti o di movimenti poco calibrati possono insorgere gravi e rilevanti complicazione che interessano la zona addominale. Fra queste, la più significativa è il prolasso dei visceri che solitamente risiedono nella cavità addominale.


Il laparocele



La protrusione dei visceri addominali prende il nome di laparocele. Il laparocele può essere determinato da fattori predisponenti generali e locali. Fra questi ultimi, i principali sono:
- infezioni nosocomiali, nel caso in cui gli strumenti chirurgici utilizzati siano inquinati da batteri (chirurgia sporta o contaminata);
- formazione di sierosi ed ematomi nel post-operatorio;
- infezione della ferita chirurgica (principale causa di laparocele);
- difetto della tecnica chirurgica di sutura;
- interventi eseguiti d’urgenza;
- intolleranza al materiale di sutura;
- notevole debolezza dei tessuti;
- ferite ampie (maggiori di 10 cm).

Complicanze del laparocele



Le complicanze del laparocele sono molto simili a quelle della patologia erniaria:
- irriducibilità, cioè l’impossibilità di far rientrare i visceri in addome;
- intasamento, che si verifica nel momento in cui si ha un’occlusione dell’intestino in corrispondenza della porta erniaria;
- strozzamento, cioè la torsione o lo schiacciamento che portano il sangue ai visceri;
- perforazione, dovuta alla necrosi ischemica dell’ansa intestinale.
La risoluzione delle suddette complicanze non è facile: essa ha luogo tramite interventi di natura clinica e chirurgica.