Ominide 205 punti

Le demenze

Malattie neurodegenerative: insieme di patologie del sistema nervoso centrale caratterizzate da un processo cronico e selettivo di morte cellulare. La causa non è definita. Il deterioramento neuronale è causa di un’irreversibile e inevitabile danno delle funzioni cerebrali che si manifestano con deficit cognitivi, demenza, alterazioni motorie, disturbi comportamentali e psicologici.
Si parla di demenza quando la perdita delle funzioni coinvolge la memoria a lungo e breve temine, e le funzioni come parlare, muoversi, pensare ragionare e orientarsi e interferiscono con le normali attività lavorative, sociali, relazionali e la qualità di vita.
Colpisce <65 e il 50% dei >85
La prevalenza aumenta con l’età ed è maggiore nel sesso femminile.

Fattori scatenanti

- morte dei neuroni
- malfunzionamento a livello di comunicazione intercellulare

Fattori che contribuiscono all’insorgenza

- età e sesso - ipertensione
- colesterolo - genetica
- fumo e alcol

Deficit cognitivi

- Memoria: incapacità di apprendere nuove informazioni o richiamare quelle già apprese
- Linguaggio:
- espressione: incapacità di trovare i termini giusti e denominare oggetti
- comprensione: incapacità di capire ciò che si ascolta o legge
- Aprassia: incapacità di eseguire attività motorie
- Agnosia: incapacità di riconoscere oggetti o volti
- Funzioni esecutive e di controllo: attenzione, ragionamento, pianificazione

Deficit funzionali

Riduzione dell’autonomia nelle attività della vita quotidiana
- avanzate: utilizzare correttamente gli elettrodomestici, guidare …
- strumentali: usare il telefono, fare la spesa, cucinare, pulire, assumere medicine, gestire il denaro
- di base: lavarsi, vestirsi, usare il bagno, mangiare

Deficit comportamentali

- agitazione - disturbi del sonno - disinibizione sessuale
- aggressività - vagabondaggio - allucinazioni, deliri

Tipi di demenze
1. Primarie (Parkinson, Alzheimer) 2. Secondarie
- sottocorticali - vascolare ischemica
- corticali - mista (vascolare+Alzheimer)
- alcolica
- idrocefalo

Sottocorticali

- compromissione memoria e funzioni cognitive
- disturbi del comportamento
- labilità emotiva
- bradi psichismo (rallentamento processi mentali)
-lentezza nell’iniziare ed eseguire movimenti
- comparsa precoce di segni e sintomi neurologici

Corticali

-compromissione graduale della memoria e delle funzioni cognitive
- tardiva comparsa dei disturbi comportamentali e segni neurologici

Memoria

Capacità del cervello di registrare, immagazzinare, conservare e recuperare le conoscenze.

Tipi

- semantica: conoscenze sul mondo circostante (Dove si trova NY?, Chi ha scritto la Divina Commedia?)
- procedurale: movimenti necessari per compiere azioni grazie a ripetizioni diventate automatiche (allacciare le scarpe, guidare, andare in bicicletta)
- autobiografica: ricordi legati alla vita passata (matrimonio, giorno della laurea), informazioni apprese in un passato lontano e conservate per anni.

Cambiamenti[/bh2]
Intorno ai 60 anni si ha difficoltà a ricordare nuove informazioni. La memoria semantica e autobiografica non ne risentono.
Aspetti biologico-cognitivi:
- cambiamenti del sistema nervoso centrale
- minore capacità di concentrazione e attenzione
- minore velocità di elaborazione
- minore utilizzo di strategie per facilitare un ricordo

[h2]CDR = Clinical Dementia Rating CDR 0 Normale
Memoria adeguata o smemoratezza occasionale. Perfettamente orientato
CDR 0,5 Demenza dubbia
Lieve smemoratezza permanente, parziale rievocazione di eventi, perfetto orientamento
CDR 1 Demenza lieve
Perdita memoria modesta per eventi recenti, interferenza con attività quotidiane
CDR 2 Demenza moderata
Perdita memoria severa, materiale nuovo perso rapidamente
CDR 3 Demenza grave

Perdita memoria grave, rimangono alcuni frammenti
CDR 4 Demenza molto grave
Severo deficit del linguaggio e comprensione, problemi a riconoscere i familiari, incapacità di deambulare, problemi ad alimentarsi da solo e controllare funzioni vescicali e intestinali
CDR 5 Demenza terminale
Richiede assistenza totale, completamente incapace di comunicare, in stato vegetativo, allettato, incontinente.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati AIDS (2)
Registrati via email