propo di propo
Ominide 54 punti

Apparato tegumentario

L’apparato tegumentario è la struttura protettiva che ricopre la superficie esterna del corpo.
La cute è costituita da:
- Epidermide
- Derma
- Ghiandole
- Annessi cutanei (peli e unghie)
La finalità della cute sono principalmente 3: rivestimento, protezione [fisica (meccanica o termica) e chimica] e termoregolazione.
L’epidermide è costituito da 5 strati.
Strato basale: è lo strato più profondo dell’epidermide. Presenta cellule piccole e sferiche in continua mitosi. Alcune di queste si differenziano, abbandonano lo strato basale per passare a quello superiore fino ad arrivare all’ultimo strato e alla morte, altre invece continuano a fare mitosi. In questo modo si assicura la ripopolazione dello strato basale e la continua rigenerazione del tessuto.
Strato spinoso: è composto da differenti strati di cellule di forma poliedrica unite tra loro tramite desmosomi in modo da garantire la resistenza della pelle.
Strato granuloso: sono cellule voluminose ed appiattite e si possono osservare avanzati fenomeni di degenerazione.
Strato lucido: formato da poche cellule mature molto appiattite che hanno la proprietà di riflettere vistosamente la luce.
Strato corneo: è uno strato acellulare composto da cellule morte ed è lo strato più spesso.
Le cellule iniziano a sfaldarsi disperdendosi all’esterno e lasciando lo spazio alle cellule in arrivo dallo strato basale.
Nell’epidermide sono contenuti anche i melanociti che devono il loro nome al fatto di contenere melanina, la sostanza che oltre a dare colorazione alla pelle esercita una funzione protettiva nei confronti della radiazione solare. Sono presenti in maggior quantità nello strato basale.
I cheratinociti sono cellule ricce in una proteina, la cheratina; è il principale costituente dello strato corneo e degli annessi cutanei ed ha una funzione di protezione.
L’epitelio può avere diverse funzioni:
- Epitelio sensoriale: costituito da cellule che hanno la funzione di trasmettere determinati stimoli esterni alle cellule del tessuto nervoso (come quelle della lingua o degli occhi).
- Epitelio di assorbimento: sono cellule che si preoccupano di consentire a macromolecole di entrare nel corpo.
- Epitelio di secrezione: cellule che secernono sostanze di varia natura.
- Epitelio per gli scambi gassosi: presente nei polmoni.
Le ghiandole sono possono essere annesse al pelo oppure libere.
Le ghiandole sebacee secernono una sostanza grassa chiamata sebo, composta da lipidi e proteine aggiunto al citoplasma della cellula, che ammorbidisce e lubrifica peli e cute.
Le ghiandole sudoripare secernono il sudore, composto da acqua, sali minerali e cataboliti (sostanze di rifiuto). La sua funzione principale è quella di termoregolazione.
Infine la ghiandola mammaria ha la funzione di secernere latte e quindi di nutrimento.
È posseduta da entrambi i sessi ma nella femmina si sviluppano maggiormente.
Quando il bambino poppa il capezzolo un segnale arriva al cervello e i muscoli nella mammella si contraggono e la ghiandola come una spugna rilascia il latte.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email