Video appunto: Allergia e immunità aspecifica

Allergia e immunità aspecifica



Allergia: Talvolta la risposta immunitaria può essere eccessiva dando vita a una reazione allergica, oppure può prevedere attacchi ad antigeni self, come nelle malattie autoimmuni. In altri casi la risposta immunitaria è compromessa, come nell’immunodeficienza.

In particolare in presenza dell’allergene si producono grandi quantità di istamina.

Immunità aspecifica: L’immunità aspecifica comprende sistemi generici di protezione volti a impedire ai patogeni di penetrare nell’organismo, come la cute, i peli delle narici, le ciglia, etc.. Comprende poi la secrezione fagociti e proteine difensive, che si dividono in:
• citochinine, come gli interferoni che inibiscono la replicazione dei virus, attivano macrofagi e natural killer;
• proteine del completamento che sono 30 proteine del plasma antimicrobiche. La risposta aspecifica più importante è l’infiammazione che funziona in questo modo: i tessuto danneggiati attraggono mastociti che rilasciano istamina che induce dilatazione dei capillari, che iniziano a trasudare permettendo alle proteine del completamento di fuoriuscire dagli stessi e attrarre fagociti che penetrano nel tessuto infettato dove inglobano batteri e cellule morte. L’istamina quindi induce arrossamento, calore e dolore così da attrarre i fagociti.