Love93 di Love93
Ominide 75 punti

La comunicazione d’impresa nasce all’ interno quindi bisogna innanzitutto organizzare all’ interno di essa. Bisogna stabilire due criteri efficacia = produrre il prodotto ed efficienza = saper ottimizzare e razionalizzare la produzione. E bisogna condividere gli obbiettivi e le scelte dell’azienda. Un azienda deve essere in grado di non perdere tempo e gestire al meglio il proprio lavoro. Il management è chiamato ad impostare un piano di comunicazione efficace partendo da un buon sistema informativo.(ascoltare le lamentele, trovare soluzioni,spiegare e discutere le varie esigenze di mercato dell’ azienda, i risultati raggiunti e fissare con una certa periodicità le riunioni).
Strumenti di comunicazione interni all'azienda: le risorse umane, personale che ha un ruolo fondamentale e determinante. L’uomo deve essere al centro dell’ azienda e deve essere protagonista. Bisogna creare nel personale un senso di appartenenza e partecipazione attraverso gli incentivi. il dipendente deve essere pensato e gestito come un cliente. Si afferma il concetto di cliente interno individuale. Si può quindi parlare di marketing interno con le sue 4 P inetrne : politica, procedure,piani, pratiche. I gruppi di lavoro o cosiddetto lavoro di squadra. Consiste nel coinvolgimento di tutto il gruppo alla produzione del bene o del servizio. Il lavoro è suddiviso non sulla base di distinzioni gerarchiche ma sulla responsabilità di ognuno a realizzare l’offerta produttiva. C’è più eguaglianza tra le persone rispetto ad altri modelli organizzativi. È dimostrato che all’ interno del team vi è grande sensso di lealtà, sincerità e mancanza di pregiudizio. Per migliorare l’efficacia del proprio team diverse imprese ricorrono hai gruppi di ascolto. Le riunioni possono dividersi in formali ed informali : informali non ci sono delle vere e proprie linee guida diversamente da quelle di carattere formale. Si tratta dunque di un processo e come tale prevede delle fasi e delle procedure da seguire: 1 preparazione dopo il saluto iniziale è meglio ricordare a tutti i partecipanti lo scopo della riunione. Si illustra l’argomento del giorno. 2 conduzione durante l’incontro si interviene rispettando sempre e comunque i temi e i punti previsti nell’ argomento centrale. Terza conclusione : si fa un breve riepilogo e si prendono decisioni.

Lacomunicazione interna all'azienda: il capitale intellettuale viene riconosciuto dagli economisti del nostro tempo come nuova forza motrice dell’ azienda.
Concetti, idee e immagini diventano cosi i veri articoli di valore dell’ azienda stessa. Prima di costruirsi un immagine di marca è necessario che l’ azienda si crei una anima. Il primo passo è individuare i valori apprezzati e ricercati dal consumatore: i nuovi valori sono etica e sostenibilità, riscoperta delle tradizioni locali e benessere. Essi generano la domanda di nuovi beni di consumo. Per Giorgio Fioravanti il marchio è un segno che contraddistingue un azienda, un prodotto, un servizio. Il logotipo è il nome dell’ azienda o del prodotto elaborato con caratteri grafici caratterizzanti. Marchio e logotipo costituiscono quello che l’eccezione anglofona definisce logo.
La marca o brand racchiude ed esprime l’immagine aziendale in tutta la sua complessità. È un componente importantissimo del patrimonio aziendale. Il brand è : tecnicamente un marchio registrato. Economicamente un mix di attributi tangibili e intangibili e psicologicamente la promessa di un esperienza che vale. Si può concludere dicendo che l’azienda deve dotarsi di una marca forte per avere maggiore visibilità sul mercato. Per 1 spuntare una price premium 2 maggiori prospettive di vita 3 facilitata ad entrare in nuovi fattori.Importante si costruire una buona immagine ma altrettanto comunicare con l’esterno. La comunicazione è intesa come l’insieme di discorsi costruiti con parole, immagini,suoni, forme colori che divengono un biglietto da visita e uno strumento di diffusione. Gli addetti hai lavori di comunicazione si dividono in above the line e below the line. Tra le possibili azioni i below the line si collocano le relazioni pubbliche ( azioni comunicative che l’azienda compie verso l’esterno) l’ufficio delle RP è coinvolto nelle seguenti attività: 1 ufficio stampa, eventi speciali, editoria, fiere ed eventi espositivi, eventi formativi e sponsorizzazioni. Trasparenza e onestà sono alla base di qualsiasi azione comunicativa aziendale. Lo stesso deve fare l’impresa attraverso una comunicazione limpida e veritiera. Gli obiettivi di una buona azione del PR possono essere molteplici : fornire una produzione all’ altezza delle aspettative, ottenere il rispetto del pubblico, aumentare autonomia di comportamento, influenzare l’opinione pubblica.L’eccesso di ambizione ha portato al fallimento di molte strategie aziendali : è impossibile proporre tutto a tutti, difficilmente si cambiano le abitudini del consumatore, chiari e precisi gli obbiettivi di comunicazione

Hai bisogno di aiuto in Telecomunicazioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email