Ominide 2630 punti

La teoria della Tettonica delle Placche è relativamente recente ed è stata proposta da Wegener nel 1912: nonostante si fossero trovate prove a sostegno, essa fu inizialmente rifiutata perchè non si era in grado di stabilire le cause dello spostamento delle terre; venne definitivamente adottata dalla metà del XX secolo.
La parte superficiale della terra, la litosfera è suddivisa in un certo numero di elementi, le placche, incastrati l’uno nell’altro che, però, possono muoversi in senso orizzontale. Essa si basa quindi sulla deriva dei continenti, che, dall’unione di tutte le terre emerse, la Pangea, si allontanano tra loro, spiegando così le formazioni e i corrugamenti rocciosi.
La placca litosferica o tettonica è una piastra a forma irregolare di solida roccia di dimensioni e spessore variabili. Le placche possono essere formate sia da crosta oceanica sia da crosta continentale e ve ne sono 6 principali.

I margini delle placche si distinguono dal movimento reciproco e corrispondono alle fasce sismiche; essi possono essere:
- margini trasformi o conservativi se le placche scivolano l’una accanto all’altra (14%);
- margini divergenti o in accrescimento se le placche si allontanano e tra di esse si genera continuamente nuova crosta (21%);
-margini convergenti o in consunzione se le placche convergono e una di esse sprofonda nell’astenosfera, si consuma e perde la propria identità (20,5%);
- margini obliqui (44,5%).
Le placche si muovono grazie ai movimenti convettivi del mantello sottostante che servono per disperdere il grande calore immagazzinato all’interno della Terra e consistono nel movimento verso l’alto dei materiali assai caldi del mantello e verso il basso di quelli che si raffreddano, in un continuo ciclo.
La parte superficiale delle placche è costituita prevalentemente da materiale basaltico, lava, che fuoriesce in corrispondenza di lunghi rilievi sottomarini, le dorsali oceaniche. I continenti invece sono masse di materiale più leggero, graniti.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email