Ominide 6603 punti

Terra - Suddivisione in placche

Secondo il modello della tettonica delle placche, la litosfera e' suddivisa in frammenti, le placche litosferiche. Esse appoggiano sull'astenosfera, la zona del mantello in cui le rocce sono prossime al punto di fusione, e quindi plastiche, il che consente alla litosfera rigida di muoversi al di sopra di esse. Questa e' una delle maggiori differenze rispetto all'ipotesi di Wegener, secondo la quale i continenti si muovevano attraversando i fondi oceanici e non insieme a essi. Le placche litosferiche sono una ventina, si possono riconoscere le sette principali: la placca nordamericana, la placca sudamericana, la placca pacifica, la placca africana, la placca eurasiatica, la placca indo-australiana e la placca antartica.

La più estesa, la placca pacifica, e' costituita di sola crosta oceanica, mentre le altre contengono ciascuna un intero continente e una vasta porzione di fondo oceanico.

Le placche litosferiche si muovono una rispetto all'altra in modo lento e continuo, a una velocità media di 5 cm l'anno: piu o meno la velocità di crescita annuale di una nostra unghia!

Le placche litosferiche possono comprendere contemporaneamente aree continentali e aree oceaniche, oppure solo le une o le altre. Questa constatazione permette di superare una delle tradizionali obiezioni alla teoria della deriva dei continenti e cioè la difficoltà che una massa continentale, geologicamente debole e leggera, possa farsi strada attraverso la crosta oceanica più densa.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email