Rocce sedimentarie

Il processo sedimentario si può suddividere in 4 fasi: erosione, trasporto, deposito, diagenesi.

Trasporto: i sedimenti possono essere trasportati da:


    acque correnti (trasporto fluviale
    ghiacciai( trasporto glaciale)
    vento(trasporto eolico)
    acque marine (trasporto marino)

I frammenti più grossi si trovano, solitamente, vicino alla roccia madre, mentre quelli più piccoli vanno via via più lontano. Alcune caratteristiche del frammento possono dare indicazioni sul tipo di trasporto:
un frammento arrotondato è indice di trasporto molto lungo, sarà quindi fluviale o marino;
un frammento con spigoli vivi è indice di trasporto breve (es. frana)
un frammento che presenta striature è indice di un trasporto glaciale.

Deposito: I detriti tendono a depositarsi in zone di bassa turbolenza e con assenza di correnti, quali ambienti continentali (pianure), ambienti marini(piattaforma), ambienti di transizione(lagune, foci).

Diagenesi: sedimenti più antichi sono sepolti da quelli successivi, quindi sono sottoposti a pressione sempre maggiore. la diagenesi è l'insieme della compattazione, a seguito della quale viene espulsa acqua per la pressione, e della cementificazione, che si verifica quando si raggiunge il giusto rapporto tra la quantità di acqua e e i sali disciolti; si forma un cemento che unisce i vari detriti.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email