Ominide 643 punti

Le rocce clastiche


Sia i materiali clastici incoerenti sia le rocce coerenti, formate da sedimenti cementati, si classificano, n primo luogo, in base alle dimensioni e alla forma dei clasti che li compongono.
Se le dimensioni dei clasti sono superiori ai 2 mm il sedimento prende il nome generico di rudite più specifico di ghiaia se si tratta di sedimenti incoerenti o di conglomerato se si tratta di roccia coerente (breccia se i clasti sono a spigoli vivi puddinga se arrotondati). Per dimensioni dei clasti comprese tra 2 e 0,0625 mm si parla genericamente di areniti sabbie incoerenti e arenarie coerenti.
Se le dimensioni sono comprese tra 0,0625 e 0,004 mm si parla di silt e siltiti, per dimensioni inferiori a 0,004 mm si parla di argille e argilliti, mantenendo per i sedimenti con dimensioni minori di 0,0625 mm il nome generico di peliti. Questo criterio di classificazione vale anche per le rocce organogene: si prende in considerazione in questo ca so la dimensione dei frammenti di origine organica gusci di organismi) Dallo studio delle rocce sedimentarie si possono ricavare dei dati relativi all'ambiente di formazione: importante prendere in considerazione la composizione mineralogica per identificare la possibile area di origine del materiale eroso e trasportato, l granulometria per stabilire in percentuale la quantità di frazione detritica con determinate dimensioni, e infine la forma e il grado di arrotondamento dei clasti per stabilire il tipo e la durata del trasporto In particolare un grado di arrotondamento elevato indica un maggiore trasporto che non la presenza d clasti "a spigoli vivi".
Le sabbie che formano le arenarie si trovano in molti ambienti: laghi zone deserti Si possono distinguere in base alla composizione de clasti, a seconda che prevalga una componente feldspatica o una quarzosa.
Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove