sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-La Classificazione dei Minerali-

Esistono circa 2000 specie di Minerali oggi note.
Per classificarle, bisogna tenere due caratteristiche fondamentali dei minerali: la struttura del reticolo cristallino e la composizione chimica.
Esistono dunque una serie di Specie Minerali, ognuna delle quali comprende tutti i minerali che hanno lo stesso reticolo strutturale e composizione chimica uguale (o minimamente differente).

Il gruppo più numeroso e numeroso di Minerali è quello dei Silicati; essi compongono circa l’80% della crosta terrestre.
Sono costituiti essenzialmente da Ossigeno e Silicio, che si combinano tra loro per formare diverse strutture di base, alle quali si aggiungono vari altri elementi.
Quindi al Gruppo Silicato [SiO4]4- si possono legarsi altri elementi, principalmente metalli, come l’alluminio, il magnesio, il ferro, il boro o l’amianto.
Nel Gruppo Silicato, ogni Ione Silicio attira a sé quattro Ioni Ossigeno, formano tridimensionalmente un tetraedro.

Questi tetraedri possono legarsi tra di loro, originando catene di tetraedri e reticoli tridimensionali, secondo un processo di Polimerizzazione.
In base a come si combinano tra di loro questi tetraedri, esistono quattro strutture cristalline principali dei silicati:
• Nesosilicati: tetraedri indipendenti, non si legano con altri;
• Inosilicati: a catena singola o doppia
• Fillosilicati: sono a strado bidimensionale;
• Tessosilicati: hanno un’intelaiatura tridimensionale.

Oltre ai Silicati, esistono anche i Non-Silicati; tra essi troviamo i:
• Carbonati: Calcite (CaCO3, forma le rocce calcaree), Dolomite (MgCa(CO3)2);
• Solfati: Gesso (un solato idrato), Anidrite (un solfato anidro).

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email