Ominide 2387 punti

La faglia deve mostrare un movimento relativo delle parti (in profondità ha una risposta duttile). Essa si compne di:
- Piano di faglia: superficie lungo cui si manifesta la frattura
- Rigetto: dislocazione strati rispetto alla posizione originaria
- Tetto: roccia sopra il piano di faglia
- Letto: roccia sotto il piano di faglia
Le strie (sottili incisioni sul piano di faglia) stabiliscono il movimento della faglia. Le brecce di frizione (cataclasiti) sono rocce fratturate aai lati della faglia. Le faglie possono essere:
1. Trascorrenti: il piano è verticale o obliquo con spostamento orizzontale delle masse rocciose. Esse si dividono in destre o sinistre (ponendosi a cavallo della linea di faglia il lato che mi viene incontro è quello giusto) [faglia di Sant’Andrea]

2. Dirette: il tetto scende rispetto al letto in seguito ad una forza
distensiva (inclinazione superiore al 60°) [mar morto]

3. Inverse: il tetto sale rispetto al letto in seguito ad una foza compressiva (inclinazione inferiore a 60°) se ci sono angoli molto bassi o nulli si chiama sovrascorrimento. (terreni sovrascorsi: alloctoni, terreni in cui è avvenuto il sovrascorrimento:autoctoni)

Le faglie sono raramente isolate ma associate in sistemi, quando sono numerose le faglie possono essere tutte parallele tra loro o disposte a formare determinati angoli. Esse presentano:
- Fosse tettoniche: Graben (parti abbassate)
- Pilastri: Horst (parti sollevate)
Alle fosse tettoniche corrispondono depressioni morfologiche chiamate rift valleys [great rift valley dell’Africa orientale].

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email