Ilaaa96 di Ilaaa96
Ominide 787 punti

I diversi meccanismi eruttivi
Se i vulcani sono lineari, fissurali abbiamo due possibilità: il meccanismo islandese quando il magma è molto fluido e basaltico e in genere sottomarino. La lava è una lava fluida, basaltica che trabocca placidamente da una fessura beante in corrispondenza delle dorsali oceaniche sottomarine. Questa lava traboccando da queste fessure a contatto con l’acqua marina si raffredda molto in fretta e perciò forma un cuscino sopra l’altro, se invece la lava che trabocca è poca allora a contatto con l’acqua di mare i piccoli fiotti di lava solidificano e formano dei frammenti, di blocchetti che prendono il nome di dialoclastiti; meccanismo alaschiano quando il magma è acido e viscoso e quindi non riesce a traboccare dal vulcano ed ha manifestazioni molto esplosive con e nubi ardenti traboccanti, cioè nubi di gas e vapori molto densi perché impastati con frammenti già solidi e con brandelli di lava ancora liquidi e incandescenti. Questi materiali che si accumulano ai lati della fessura vengono chiamati platò ignimbritici. Ignimbritici perché ignimbrite è l’insieme di tutti questi brandelli di lava incandescenti che ricadono al suolo ancora caldi e si cementano assieme. Invece se i vulcani sono centrali i meccanismi eruttivi sono tanti, ma si possono riassumere in: Hawaiano tipico delle isole Hawaii, lava che trabocca tranquilla, fa delle fontane di lava incandescente molto spettacolare che poi ricadono, la lava si raffredda e con suoni onomatopeici gli abitanti chiamano questa lava in due modi: paoe oe che è una lava liscia che si raffredda in colate dalla superficie liscia; aaa è una lava scoriacea che fa male ai piedi a camminarci sopra. Lava a corde e a budella vuol dire che a volte la lava quando è fluida trabocca dal vulcano, si stende placidamente sulla superficie terrestre, forma una crosticina solida superficiale a contatto con l’aria, ma sotto la lava continua ancora a scorrere liquida e quindi trascina la crosticina facendole fare delle corde. Invece Stromboli dà il nome ad un meccanismo eruttivo un po’ meno tranquillo, meno plastico, meno effusivo anche se prevalgono i meccanismi effusivi su quelli esplosivi. Vulcaniano viene dal nome dell’isola Vulcano, questo è già più acido, più esplosivo. Ha un magma più sialico, più viscoso e quindi viene lanciato in scorie, bombe. Lo stile Peleano dalle isole Pelé delle Antille che è molto esplosiva cioè ha eruzioni molto violente con fenomeni sismici che accompagnano le esplosioni e con la possibilità di guglie solide, di nubi ardenti. Il vulcanismo idro magmatico è un vulcanismo che assomiglia molto allo scoppio di una bomba atomica, quindi la lava risalendo nel camino del vulcano magari incontra una falda acquifera e allora essendo lava incandescente vaporizza l’acqua e quindi quando il magma arriva a fuoriuscire dal vulcano è carico di vapori acquei e c’è questa nuvola ardente di vapore che si innalza molto nell’atmosfera e che trascina con sé brandelli di lava e frammenti solidi.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità