Ominide 2471 punti

Descrizione del campo geomagnetico


Il campo magnetico terrestre è un'altra cosa di cui non conosciamo esattamente l’origine. È da secoli che si sa che la Terra ha un campo magnetico; fin dall’alto medioevo si usa la bussola, composta da un ago di magnetite libero di girare su un perno che indica il Nord. Da questo sono resi noti gli altri punti cardinali. Sapendo quello che c’è all’interno della Terra, in particolare nel nucleo, si pensa che le cariche elettriche del nucleo spostandosi creano un campo magnetico indotto. Questo, unito al campo magnetico della Terra fa sì che il movimento delle cariche non si esaurisca. Il campo magnetico del polo Nord è un Sud dal punto di vista fisico. I poli magnetici non coincidono coi poli geografici. Il polo più vicino al polo Nord terrestre è il polo geomagnetico Nord per la geografia e il polo geomagnetico Sud per la fisica. Nel polo nord geomagnetico le linee di forza entrano.

Posso studiare lo stato magnetico del passato con rocce sedimentarie. La lava dei fondali oceanici ha registrato i campi magnetici del passato perché la lava esce seguendo il campo magnetico e solidificandosi via via registra i campi magnetici del passato. È possibile correlare le interazioni tra fenomeni magnetici sottomarini e terrestri. Quando la lava solidifica si blocca nella posizione in cui si muove il flusso e si orienta nel verso del campo magnetico del periodo in cui si trova.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email