Contenimento dei disturbi


Per minimizzare i disturbi elettromagnetici e far si che questi ultimi non provochino alterazioni a impianti o sistemi, si possono adottare alcuni accorgimenti per minimizzarli, come ad esempio mediante l’utilizzo di filtri, scelta adeguata dei cavi da utilizzare per i cablaggio ed effettuando una buona messa a terra. Andiamo adesso a vedere più da vicino alcune caratteristiche degli accorgimenti appena elencati:

●Accorgimenti per contenere i disturbi

Per ridurre i disturbi elettromagnetici spesso si ricorre all’installazione di filtri. I filtri sono in genere filtri passa - basso e ciò significa che:
-Non sono di ostacolo per le frequenze di rete
-L’attenuazione riguarda solo le alte frequenze

●Scelta del cablaggio

[i]-impiego di cavi schermati: i cavi di collegamento sono antenne di propagazione e ricezione dei disturbi. Pertanto è consigliato l’impiego di cavi schermati.

-Adeguata posa dei cavi: nella posa dei cavi di deve tener presente di dividere, quanto più possibile, i cavi di potenza da quelle di comando.

●Messa a terra

Nella messa a terra bisogna tener presente di alcune regole generali tra le quali:
-Sfruttare le più ampie superfici possibili
-Impiegare conduttori a bassa frequenza
-Eliminare eventuali strati di vernice o di ossidazione
-Tutti i punti di terra devono essere a bassa frequenza
Hai bisogno di aiuto in Elettrotecnica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email