Ominide 525 punti

Vulcani

• Il Vulcanismo
Il fenomeno vulcanico nel suo insieme è molto complesso. Tuttavia, comune a tutte le sue manifestazioni è la risalita in superficie del magma. Il processo di fusione che dà origine ai magmi procede gradualmente: man mano che le rocce diventano sempre più calde si fondono e danno origine a piccole quantità di magma che si spostano tra lo spazio delle rocce e si fondono fra loro. La risalita del magma è ora relativamente rapida e avviene attraverso le rocce solide sovrastanti. Se il magma arriva in superficie si innescano i processi vulcanici. Quando il magma fuoriesce si parla di lava.
I prodotti solidi si accumulano fino a costruire l’edificio vulcanico che si accrescono nel punto in cui il materiale fuso esce: all’estremità (cratere) del condotto da cui il magma fuoriesce (vulcani centrali o areali) o lungo spaccature all’interno della Terra (vulcani lineari).

Il condotto vulcanico mette in comunicazione l’edificio esterno con l’area di alimentazione. Il magma può ristagnare in una camera magmatica.

Tipi di edificio vulcanico:
-vulcani-strato: si formano quando fasi di effusioni laviche si alternano a emissioni esplosive. L’edificio è a forma di cono;
-vulcani a scudo: hanno forma appiattita, dovuta alla fluidità delle lave eruttate.

Tipi di eruzione:
-attività effusiva dominante
• eruzioni di tipo hawaiiano, caratterizzate dalla fuoriuscita di lave molto fluide che danno origine a vulcani a scudo;
• eruzioni di tipo islandese, come le hawaiiane, ma la lava fuoriesce da lunghe fessure; danno origine a espandimenti lavici basaltici;
-attività effusiva prevalente
• eruzioni di tipo stromboliano, lava abbastanza fluida, attività effusiva alternata ad esplosiva (vengono lanciati brandelli di lava fusa con periodicità variabile);
-attività mista
• eruzioni di tipo vulcanico, come le stromboliane, ma con lava più viscosa ed esplosioni più potenti;
• eruzioni di tipo pliniano, più potenti delle vulcaniane; i detriti vengono sparati in verticale dalla pressione dei gas, fino a formare una nuvola di cenere;
• eruzioni di tipo pelèeano, le nubi di detriti scendono dalle pendici del vulcano; attività solo esplosiva
• vulcanismo idromagmatico, dovuto all’interazione tra acqua e lava che crea grandi quantità di vapore e quindi elevate pressioni.

Materiali dell’attività vulcanica:
- aeriformi:
• vapore acqueo, anidride carbonica prevalentemente;
• gas che sono andati a formare l’atmosfera;

- solidi:
• colate di lava, rocce effusive;
• piroclastiti, si formano per accumulo di frammenti solidi di varie dimensioni e natura;

Altri fenomeni legati all’attività vulcanica
• I piroclastiti possono diventare saturi di acqua e dare origine a colate di fango (lahar) • Manifestazioni tardive, molto tempo dopo l’eruzione (geyser, acque termali, fumarole, moféte)

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email